Skip to content
09|01|07 / antilele

In soccorso di Lady Letizia

Come al solito il popolino bue riesce a farsi del male da sè. La solita guerra tra straccioni, specialità in cui l’italiano medio (ma anche sopra e sotto la media) sembra essere il campione mondiale.

Succede che nel Nord Italia nevichi in maniera spropositata e i disagi non si contino. Ovviamente ne danno notizia in home page tutti i maggiori quotidiani italiani nella versione on line. Il Corriere.it riserva particolare enfasi alla situazione di Milano: quaranta centimetri di neve, strade bloccate, mezzi pubblici in tilt. Le notizie riguardo la nevicata possono essere commentate dai lettori del web-quotidiano di via Solferino: un scarica di critiche, più o meno velenose, quasi mai velate, al sindaco Moratti, eletta emblema degli amministratori pubblici milanesi. Polemiche forse anche strumentali, ma talvolta sacrosante. Ogni venti critiche, però, almeno una voce in difesa della sindachessa. I leit motiv degli scudi verbali a baluardo della sciura Letizia? "Provate voi a fronteggiare una calamità simile" , "basta il buon senso e una pala in mano", "ma lo sapete quanto costano i mezzi anti-neve? per due nevicate all’anno?".

Ora, i doveri di critica e di difesa sono sacri e inviolabili. Ma giudico intollerabili le difese all’Amministrazione di Milano in un momento simile, soprattutto se fatti in nome di una presunta economicità dei provvedimenti. Viviamo in un sistema economico che richiede come prima caratteristica la mobilità, sia essa di un pendolare o di una casalinga che va a fare la spesa: quando la mobilità è messa a rischio gli Amministratori hanno il dovere di garantirla, pur con tutti i vincoli come in questi casi eccezionali. A nessun dipendente verranno abbonate giornate di lavoro o mancate timbrature di cartellino in nome della neve o delle strade bloccate. Nessuno verrà in soccorso di un pendolare, se questi tarda a presentarsi al lavoro perché sta spalando il proprio uscio di casa. 

Attaccarsi al costo dei mezzi spala neve e spargi sale in nome della sporadicità delle nevicate è poi pura ignoranza: con lo stesso metro di valutazione la Protezione Civile non dovrebbe attrezzarsi per costruire ospedali da campo per calamità naturali. Dopo tutto, quanti terremoti catastrofici avvengono in un anno? Ma lo sapete quanto costa un tendone di plastica? Forse un dei tanti super consulenti del comune di Milano assunti dalla Moratti  potrebbe spiegarcelo.

 

Last Update 9 Gennaio:

Lettera del sindaco Moratti al Corriere.

Cara Letizia, puoi raccontarci quello che vuoi. Nella mia mente, e spero anche in quella di tanti elettori milanesi, rimangono le immagini di un’inefficienza plateale. A me personalmente ne basta una. Viale Monza, ore 8.20 del 7 gennaio: dieci centimetri di neve fresca sulla strada.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: