Skip to content
09|02|02 / antilele

Intestino rules

Vivo in un paese che ragiona al contrario. Dove la pancia prevale sul cervello sistematicamente. Infatti ci sono in giro più peti che idee. Perché le cose van chiamate col loro nome, soprattutto quando provengono dalle facce da culo: peti. Non idee, pensieri, critiche, opinioni: peti.

Non trovo altro termine per definire i commenti e le mail dei cittadini comuni alla notizia che riporta la visita in carcere dei deputati Bernardini e D’Elia ai cosiddetti "stupratori di Guidonia". Il cervellone più leggero ha partorito uno "spero che venga fatto a te quello che hanno fatto alla vittima" rivolto alla deputata.

Non trovo altri termini per definire quei giornalisti e quelle redazioni che quasi hanno omesso la notizia che riporta l’affissione di manifesti solidali da parte degli amici del cosiddetto "stupratore di capodanno".

I deputati Bernardini e D’Elia non hanno solidarizzato con gli stupratori: hanno solo verificato che non avessero subito violenze dentro le patrie galere. Perché se si mettono delle bestie in carcere non ci devono essere delle bestie come carcerieri: tutto semplice come i concetti di Democrazia e Stato di Diritto tanto sbandierati quando a finire dentro è il politico di turno.

Gli amici dello stupratore di Roma invece hanno negato la realtà, con tanto di riabilitazione fai-da-te di un reo confesso, proclamandone antiteticamente l’innocenza.

Tra i due episodi un paio di differenze fondamentali, ovvero la nazionalità degli stupratori e il conseguente grado di allarmismo mediatico provocabile: massimo se la bestia è rumena, minimo se la bestia è italiana, ben inserita in società, con conoscenti pronti a sfidare la logica per salvaguardare quella fedeltà acritica che tanto piace a chi comanda, anche in caso di delitti aberranti.

Qui uno scritto illuminante sugli animali che siamo diventati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: